CFP – PISTOIA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2017

In occasione di PISTOIA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2017, il Gruppo di Ricerca NUME ha ottenuto la concessione dal Comune di Pistoia per l’organizzazione di una sessione di conferenze (con data da definirsi) che abbiano per oggetto la Pistoia medievale.

pistoia

Pistoia fu già a partire dal V secolo sede vescovile, e vide avvicendarsi numerosi popoli conquistatori, tra Goti, Bizantini, Longobardi, Franchi. Da libero comune nel 1105 alla dominazione fiorentina e lucchese, secondo Villani proprio a Pistoia nacque la lotta tra guelfi e ghibellini. La sua storia e le sue testimonianze materiali sono l’oggetto della nostra indagine.

1. I temi accettati possono spaziare dalla pittura, all’architettura, all’urbanistica, alla storia medievale di Pistoia. Particolare attenzione sarà data ai contributi che affrontino il culto di San Jacopo, patrono della città, e di cui si conserva lo splendido Altare argenteo (1287-1456) nella cattedrale di San Zeno. Il tema può essere affrontato sotto molteplici sfaccettature, dalla questione iconografica a quella storica, dalla dimensione sociale e politica ai rapporti con le grandi vie di pellegrinaggio;

2. Si ricercano massimo n. 5 relatori;

3. Ogni intervento dovrà avere durata massima di 30 minuti;

4. Per partecipare, si prega di inviare un abstract di 300 parole, corredato di un CV, all’indirizzo di posta elettronica: info@nuovomedioevo.it

5. Il termine ultimo per l’invio di una proposta è il 10 MAGGIO 2017;

6. Entro il 15 MAGGIO sarà comunicato l’esito della valutazione. Il giudizio del Gruppo NUME è insindacabile;

7. Il Gruppo NUME si riserva l’utilizzo futuro (previa comunicazione all’autore) del materiale che gli perviene, in pubblicazioni cartacee o sul web.

Maggiori informazioni sul progetto PISTOIA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2017 all’indirizzo web:

http://www.pistoia17.it/it/

Advertisements
This entry was posted in Call for Papers, Uncategorized and tagged on by .

About thegrailquest

Anastasija Ropa holds a doctoral degree from Bangor University (North Wales), for a study in medieval and modern Arthurian literature. She has published a number of articles on medieval and modern Arthurian literature, focusing on its historical and artistic aspects. She is currently employed as guest lecturer at the Latvian Academy of Sport Education. Anastasija’s most recent research explores medieval equestrianism in English and French literary art and literature, and she is also engaged as part-time volunteer horse-trainer. In a nutshell: Lecturer at the Latvian Academy of Sport Education Graduate of the School of English, University of Wales, Bangor. Graduate of the University of Latvia Passionate about history, particularly the Middle Ages A horse-lover and horse-owner

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s